Occidente e oriente due realtà che si sono da sempre cercate, nonostante le enormi differenze culturali. Quando vediamo per le vie di Milano donne coperte dal velo ci viene in automatico la domanda:

Il velo valorizza o nasconde?

Velo couture: nasconde o valorizza?

La prova costume si avvicina: io comincio da me!

 

Si sa, le donne adorano la moda, non importa di che religione siano o in quale paese risiedano. Le donne musulmane facoltose sono da sempre attente al loro aspetto, per la maggior parte di loro fare shopping è un momento di svago, a cui dedicare la massima attenzione per scegliere i giusti pezzi del loro guardaroba.

Le donne del medio oriente sono molto vanitose e spesso conoscono le collezioni dei grandi brand in anteprima e il sogno di tante ragazze è quello di diventare stiliste. Basti pensare al mese di Ramadan che oltre ad essere il mese del digiuno, è anche una grande festa sociale. Stilisti di fama mondiale hanno creato delle vere e proprie collezioni dedicate a questo mese. L’idea di far sentire bellissime le donne musulmane per il Ramadan Rush, ha permesso alle più appassionate di moda di indossare pezzi unici e pensati apposta per l’occasione.

Sappiamo cosa sia realmente il Modest dressing? Il fenomeno modest fashion è in grande crescita, si tratta di collezioni pensate apposta per le donne musulmane che amano la moda e il mondo fashion rispettando le regole del corano.

L’abaya o il hijab , ossia quell’ abito nero che copre tutto il corpo, è sempre stato visto in maniera negativa dal mondo occidentale, come un capo che limita la libertà delle donne musulmane e che nasconde. Pensandoci bene non è proprio così, ci sono donne che lo indossano per una questione fashion, prediligono colori sgargianti, stampe e decori, abbinando il velo che più si adatta.

Vogliamo parlare delle più anticonformiste? Delle Mypster?

Voi direte cosa saranno mai le donne Mypster, sono le ragazze musulmane hypster, ossia hippie, ragazze che vanno controcorrente tirando fuori il loro “io” in qualsiasi situazione, anche nel modo di vestire. Indossano liberamente il velo, abbinandolo non solo al abaya, ma e soprattutto a mood occidentali; esempio pantaloni in jeans, camicie, tacco 12 e il velo.

Quello che vogliamo pensare e dirvi con questo articolo è che le donne sanno valorizzarsi, il velo non nasconde se non si vuole o non si è costrette, ma valorizza, rispettando quelle che sono le religioni e le tradizioni dei luoghi dove viviamo.

Basti pensare a colossal della moda e alle vetrine che riportano abiti lunghi floreali (una delle tendenze del momento) con il turbante sul capo; in questo caso è assolutamente voluto l’abbinamento, in quanto l’abito lungo esprime femminilità e il turbante aggiunge un plus all’ outfit.

Questo fenomeno è in grande crescita, esploso da poco, ma si parla già di cifre da capogiro nel mondo della moda. Viva quindi la fashion modest, quella libera che rende le donne libere di scegliere e di vestirsi.

Voi cosa ne pensate? Vi siete mai vestite in questo modo? Avete provato abbinamenti all’orientale? Parliamone insieme!

Baci

-Blery&Ily-

   velo

 

 

Seguiteci anche su:

INSTAGRAM / FACEBOOK / TWITTER / GOOGLE+ / PINTEREST

Per le nostre disavventure quotidiane ci trovate anche su Instagram Stories:

@thesprintsisters

Follow:

@thesprintsisters

You May Also Like