Sta cambiando o ristrutturando casa e non sai come arredarla? Se vuoi sapere come arredare una casa moderna senza trascurare l’attenzione alla salute dell’ambiente, allora hai a disposizione diverse soluzioni interessanti. Innanzitutto devi partire dal presupposto che realizzare una casa ecosostenibile non vuol dire rinunciare ad avere un arredamento trendy e alla moda. Per riuscirci dovrai scegliere con grande cura mobili e complementi, ma soprattutto i materiali con cui sono stati realizzati.Dalle vernici ai rivestimenti delle superfici, andando ovviamente a prediligere le soluzioni ecosostenibili.

Come arredare una casa moderna: la scelta dei mobili

 

Il primo step per arredare una casa moderna senza per questo spendere una fortuna e senza trascurare l’attenzione ambientale è quello di optare per prodotti realizzati in modo consapevole e sostenibile. Questo significa prediligere mobili in legno e, tra di essi, scegliere quelli provvisti della certificazione Fsc (Forest Stewardship Council). Si tratta di una certificazione internazionale e indipendente, specifica per il settore forestale e i prodotti derivati. La certificazione garantisce che i prodotti con etichetta FSC provengano da foreste e filiere di approvvigionamento e di essere gestiti in modo responsabile.

Come arredare casa in stile moderno

Altri modi per arredare casa ecosostenibilmente

Per arredare una casa in maniera moderna potresti anche valutare in alternativa al legno soluzioni realizzate in pietra o con scarti del marmo. Altri materiali alternativi possono essere cartone, bambù, sughero e paglia. Potresti anche partire dai vecchi mobili non utilizzati di parenti e amici. In questo modo potrai arredare gli ambienti domestici a costo zero. Ti basterà qualche piccolo restauro per ridare una nuova vita a mobili che erano lasciati a prendere polvere in qualche cantina. Un’altra soluzione per arredare la casa in modo ecosostenibile è quella di ricorrere a oggetti di recupero. Può sembrarti incredibile, ma con il recupero potrai dare una nuova vita a oggetti inutilizzati e trasformarli a costo zero in complementi d’arredo originali. In questo senso sarà la fantasia il tuo unico limite. Per fare tutto questo potrai usare oggetti come: vecchie valigie, vecchie scale, vecchi secchi e vecchie botti di legno per arredare e decorare qualsiasi ambiente. Ti ritroverai un ambiente domestico arredato in modo originale.

Come arredare una casa moderna: scegli i colori giusti

Sapere come arredare una casa moderna significa anche scegliere i colori da dare alle pareti. Mai sottovalutare l’aspetto cromatico quando si parla di arredare un ambiente domestico: se sceglierai i colori giusti riuscirai a dare una nuova vita alla tua casa. Devi infatti sapere che optando per gli accostamenti cromatici più giusti potrai anche supplire a una eventuale carenza di arredi e di mobilio.

Come rendere la casa più spaziosa grazie ai colori giusti

Non solo, se vivi in una casa con alcune lacune strutturali, vedi ad esempio un soffitto troppo basso, potrai proprio utilizzare gli accostamenti cromatici per porvi rimedio in modo economico e fantasioso. E quando i colori da soli non bastano potrai aiutarti scegliendo i giusti complementi, magari realizzando mensole con materiali di scarto oppure inserendo specchi per giocare con spazi. Potresti anche valutare di rivestire la casa con carta da parati andando a scegliere però solo componenti naturali e fibre vegetali. Se invece sei una che ama dipingere da sé le pareti della sua casa, ricorda di scegliere solo soluzioni a base d’acqua così avrai la garanzia che siano prive di sostanze tossiche. Sempre per un tocco di colore in più, valuta se inserire nell’arredamento anche delle piante da appartamento che potranno anche contribuire a pulire l’aria.

casa trendy ed ecosostenibile

La scelta dell’illuminazione per la tua casa ecofriendly

Se vuoi davvero capire come arredare una casa moderna in modo ecosostenibile non puoi prescindere dall’illuminazione. Ti consigliamo in quest’ottica di dare un’occhiata ai consigli di chetariffa.it per scegliere le lampadine a led, dimmerabili e non. L’illuminazione a LED è decisamente più ecosostenibile dell’illuminazione di tipo tradizionale, anche per questo dovresti optare per questa tipologia di lampadine.

Perché scegliere una lampada a led?

Devi infatti sapere che l’illuminazione a LED consuma decisamente meno energia rispetto all’illuminazione di tipo tradizionale, questo perché solo una piccola parte dell’energia viene convertita in calore, mentre il 95% dell’energia viene convertita in luce. Con le lampadine a incandescenza invece avviene l’esatto contrario, proprio per questo dovresti, se non lo hai ancora fatto, sostituire le tue vecchie lampadine con moderne lampadine a LED. Non finisce qui comunque, le lampadine a LED hanno anche una durata molto maggiore rispetto all’illuminazione tradizionale, il se si traduce anche in minori emissioni di CO2. Per farti capire del risparmio di cui stiamo parlando considera che una lampadina a incandescenza potrebbe durare fino a 1000 ore contro le 3500 della lampada alogena e delle oltre 50.000 della lampada a LED. Infine, non meno importante, sappi che le lampadine a LED non contengono mercurio, un metallo dannoso per la salute. Inoltre le lampadine a LED sono riciclabili e non emettono radiazioni nocive come ad esempio i raggi UV.

Insomma, seguendo pochi step potrai anche tu capire come arredare una casa moderna nel totale rispetto dell’ambiente e magari senza appesantire il portafogli, il che non guasta.

 

 

You May Also Like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *